Utilizzo Superbonus 110%: REPORT ENEA

Utilizzo Superbonus 110%: REPORT ENEA

L’ENEA ha pubblicato il report mensile aggiornato al 31 agosto 2022 sull’utilizzo del Superbonus
110%.
Si tratta di 22 tabelle, la prima con i dati nazionali, le successive una per ciascuna Regione e una tabella riepilogativa finale con i seguenti dati cumulativi:
–  il numero delle asseverazioni caricate sul sito dedicato;
–  il valore assoluto degli investimenti ammessi alla detrazione;
–  i valori assoluti e percentuali dei lavori già completati.
Vengono inoltre specificati i dati per i lavori relativi a condomini, edifici unifamiliari, e unità
immobiliari indipendenti.

Per quanto riguarda il totale nazionale degli investimenti ammessi alla maxi detrazione prevista dal Superbonus 110%, sono stati superati i 43 miliardi di Euro.
In particolare, nel periodo estivo, da giugno ad agosto 2022, sono stati investiti circa 13 miliardi dieuro. In riferimento alla tipologia di edifici, in linea con le analisi dei mesi scorsi, i condomini continuano ad essere una minoranza, solo il 14,5% tra gli immobili ammessi alla maxi detrazione, mentre il 55% riguarda edifici unifamiliari e il 30,4 % edifici funzionalmente indipendenti.

Tra le regioni con maggiori investimenti ammessi figurano Lombardia e Veneto. La prima si distingue con oltre 7 miliardi di euro ammessi a detrazione (con 2 milioni in più rispetto al mese di
maggio), la seconda con oltre 4 miliardi di euro. Accelera anche la regione Lazio.

La Basilicata conta un totale di oltre 620 milioni di investimenti ammessi a detrazione, con una percentuale pari al 71,8% di lavori realizzati e conclusi. La situazione regionale riferita alla tipologia di edifici è abbastanza in linea con il dato nazionale: circa il 54% delle detrazioni ammesse riguarda edifici unifamiliari, con un miglioramento rispetto alla media nazionale sul versante dei condomini, valore che in Basilicata si attesta intorno al 27% circa.
Riferendoci ai valori medi, al 31 agosto 2022 l’investimento medio lucano è pari a 597.903 euro per i condomini, circa 120.000 per gli edifici unifamiliari e 106.569 per le unità immobiliari
funzionalmente indipendenti. Rispetto al 2021, si registra un aumento soprattutto a livello di condomini, con oltre 50.000 euro di investimenti in più ammessi, mentre si riscontra un aumento
moderato nelle altre due tipologie di edifici (variazione positiva di circa 20.000 euro).

Inoltre, la Basilicata è una delle poche regioni a contare delle asseverazioni riguardo ai castelli aperti al pubblico (n.1), con un investimento ammesso a detrazione di importo superiore a 63 mila euro.

Qui il documento completo fornito dall’ENEA per un’analisi comparativa completa.

Qui invece è possibile consultare i report precedenti.

 

Cluster Energia Basilicata ETS

C.da S. Loja 58050 – Tito Scalo (PZ)
c/o CNR Area di Ricerca di Potenza
info@clusterenergiabasilicata.it
clusterenergiabasilicata@PEC.it
0971 17 78 057