CEB ETS SULLA RIVISTA “ORIZZONTI | IDEE DALLA BASILICATA”

orizzonti e idee

E’ stato appena pubblicato il numero 33 della rivista mensile “Orizzonti – Idee dalla Basilicata”, dal titolo “Costruire il futuro”, arricchito dall’approfondimento sull’evento tenutosi lo scorso 4 novembre in Confindustria Basilicata a cui era presente anche il presidente del Cluster Energia Basilicata ETS, Ingegnere Luigi Emanuele Marsico. La tavola rotonda su “Energia, ambiente, ricerca: nuove prospettive industriali per la Basilicata” è stata organizzata proprio da Confindustria Basilicata in collaborazione con Eni.

La rivista “Orizzonti”, curata da Eni, è pensata per guidare il lettore in un percorso di conoscenza delle risorse e realtà culturali, imprenditoriali e storiche della Basilicata. In questo numero del mese di novembre 2021, tanti sono gli articoli che trattano di energia e sostenibilità in relazione alla nostra regione.

L’approfondimento dal titolo “Transizione, l’industria lucana è pronta. Ma avverte: attenzione ai passi falsi”, a cura della Giornalista Lucia Serino, moderatrice anche dell’incontro, ripercorre i punti cardine discussi durante il webinar del 4 novembre scorso.

Interessante l’intervento del delegato del Presidente di Confindustria in materia di energia – Aurelio Regina, il quale ci ricorda che siamo davanti a investimenti notevoli e chiarisce un aspetto fondamentale del PNRR, cioè che parte degli investimenti non prevedono fondi per la decarbonizzazione degli impianti industriali, rendendo più difficile la riconversione energetica dei sistemi produttivi italiani che, di fatto, è affidata a risorse private. In questo scenario, dunque, acquista la giusta rilevanza la nascita del Cluster Energia Basilicata ETS che, associando circa 60 imprese locali ed enti di ricerca che operano nel settore energia, vuole essere proprio uno strumento di facilitazione e supporto alle scelte della transizione grazie alla rete di tutti gli attori economici coinvolti nel processo di cambiamento.

Difatti, il Cluster Energia Basilicata ETS, delineandosi come aggregatore locale di imprese ed enti di ricerca, ricopre un ruolo strategico a livello territoriale, pertanto non poteva mancare ad un incontro in cui il mondo della ricerca e il tessuto imprenditoriale si sono confrontati anche sul contributo che l’innovazione applicata ai processi produttivi può fornire all’affermazione del nuovo paradigma di sviluppo industriale.

Invero, il webinar ha riservato grande attenzione al mondo della ricerca e in particolare alle sue connessioni con il sistema industriale, coinvolgendo i più importanti attori presenti sul territorio, che hanno avuto occasione di illustrare le attività che stanno portando avanti. Sono intervenuti: il Responsabile ENEA, Giacobbe Braccio, la Ricercatrice del CnR – ImAA, Carmelina Cosmi, il Professore dell’Università degli Studi di Basilicata, Severino Romano. Inoltre, è utile sottolineare la presenza di questi tre esperti – in rappresentanza dei loro enti – anche all’interno dello stesso Cluster Energia Basilicata ETS, proprio a testimonianza di come esso sia espressione di una proficua collaborazione territoriale tra enti di ricerca e realtà imprenditoriali locali.

Inoltre, la Responsabile R&D Business Partner Energy Evolution di Eni – Francesca Ferrazza ha illustrato l’impegno della società nella riduzione delle emissioni di gas serra con l’obiettivo di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050, rimarcando come Eni abbia scelto di investire nella ricerca scientifica e tecnologica per affrontare la sfida più importante, quella di produrre energia al più basso impatto carbonico.

La transizione energetica rappresenta una grande opportunità per la Basilicata, regione particolare in materia di energia con un importante mix strategico di fonti fossili e rinnovabili.

Come ha ricordato il nostro Presidente Marsico durante il suo intervento: E’ tempo di transizione ecologica ed in questo percorso difficile certamente l’ambiente, l’energia e la ricerca rappresentano elementi imprescindibili che vanno coniugati al meglio, perché tutto sta cambiando velocemente, ma soprattutto perché tutto cambi velocemente sì, ma nella direzione corretta.

Ci sono delle sfide, come quelle del cambiamento climatico, che impongono di andare al sodo di questioni che investono i modelli di produzione e di consumo e che chiamano tutti ad un esercizio di forte responsabilità: istituzioni, consumatori, ricercatori, produttori, imprese, cittadini.

Si tratta di sfide che vanno naturalmente affrontate ai diversi livelli geopolitici ed istituzionali e che hanno, a loro volta, al proprio interno, correlate declinazioni territoriali.

Sfide i cui esiti dipendono, tra l’altro, anche dal modo in cui si saprà interpretare il nuovo corso e implementarlo con scelte concludenti tanto sul piano programmatico, quanto su quello operativo.

Abbiamo l’esigenza di rafforzare le ricadute rivenienti nell’utilizzo di tali asset, non solo per il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione che l’Europa ci richiede, ma anche e soprattutto per lo sviluppo dei territori e della base produttiva e occupazionale della regione.

In questo contesto, il Cluster Energia Basilicata per la sua natura e per la sua mission certamente rappresenta uno dei soggetti che può e deve dare il proprio contributo fattivo che funga da catalizzatore in questa direzione.” 

Una delle priorità emerse dalle parole del Presidente Marsico, quindi, è quella di far convergere le tre dimensioni della sostenibilità – ambientale, economica e sociale – affinché il percorso di sviluppo sia realmente equilibrato.

Anche il Presidente di Confindustria Basilicata, Francesco Somma, ha sottolineato la necessità di un equilibrio tra tutte sfere della sostenibilità, non solo quella strettamente ambientale, come presupposto per un processo di transizione ecologica ottimale. Somma ha sottolineato che “la Basilicata, regione “speciale” in tema di energia, può contare su un’industria significativa nelle varie filiere energetiche, disponibile a fornire il proprio contributo rispetto al cambio di paradigma. Ma perché questo accada sono necessari anche pragmatismo e determinazione a tutti i livelli istituzionali, con scelte e azioni coerentemente orientate agli obiettivi dichiarati, in primis sul versante normativo e programmatico”.

All’incontro era presente anche l’Assessore all’Ambiente e Energia della Regione Basilicata, Gianni Rosa, che ha ribadito la necessità di una reale collaborazione tra i mondi della ricerca e dell’imprenditorialità affinché la nostra regione possa cogliere al meglio le opportunità del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

In sintesi, la rivista sottolinea come le imprese lucane siano decise ad impegnarsi nel cammino della transizione ecologica ed energetica sfruttando ogni sinergia utile per raggiungere i risultati auspicati su più fronti.

Il Cluster Energia Basilicata ETS è pronto a fare la sua parte.

 

Cluster Energia Basilicata ETS

C.da S. Loja 58050 – Tito Scalo (PZ)
c/o  CNR Area di Ricerca di Potenza
info@clusterenergiabasilicata.it
clusterenergiabasilicata@PEC.it
0971 17 78 057